Il post pubblicato sui social da una nota pagina milanese è stata preso d’assalto dai commenti degli utenti

Cracco, cappuccino e brioche in Galleria a Milano «costano meno che in Autogrill»: scontrino virale sui social

Venerdì 6 Gennaio 2023 21:44 mm

Dopo le polemiche per un cenone di Capodanno dal prezzo choc, Carlo Cracco «rimedia» con la colazionedavvero economica. Il suo menù esclusivo per l’arrivo del 2023 aveva fatto storcere il naso a molti, visto il prezzo da 500 euro a persona (bevande escluse). Ma adesso sui social networkspopola la foto dello scontrino per un «cappuccio e brioche» davvero sorprendente.

APPROFONDIMENTI

Leggi anche > Capodanno da Cracco, il prezzo choc del cenone (vino escluso): ecco quanto costa e il menù completo

«Meno che in Autogrill»

Quattro euro e 80 centesimi. Questo il prezzo ben visibile sullo scontrino pubblicato su una celebre pagina social, diventato subito virale. Ci troviamo da Cracco a Milano nel suo locale all’interno della galleria Vittorio Emanuele. Un prezzo davvero economico che ha spinto «Milano Segreta» a pubblicarlo su Facebook per far notare come una colazione in galleria costi meno che in Autogrill.

Contro i luoghi comuni

«Questo è il risultato di quello che ho pagato facendo colazione da Cracco in Galleria, con una brioche che te la ricordi tutta la vita, stoviglie d’argento e porcellana – si legge nel post pubblicato da Milano Segreta -. Che se state ad ascoltare i cretini che fanno post sensazionalistici lamentandosi di prezzi esorbitanti, che si mettono seduti, serviti e riveriti in galleria, state freschi. Praticamente la colazione all’Autogrill costa di più». Un post che vuole spezzare una lancia a favore dello chef e che si scaglia duramente contro i luoghi comuni e chi critica i prezzi in determinati tipi di ristorante.

La reazione del web

Dopo che la foto dello scontrino è diventata virale, sono stati migliaia i commenti dei follower della pagina milanese. Sui social il post ha diviso gli utenti: chi sostiene, contro ogni evidenza, che lo scontrino sia falso, chi invece ritiene che la cifra sia comunque eccessiva e, poi, chi ammette con stupore che il prezzo, considerata la posizione del locale e il servizio offerto, sia davvero contenuto. Una polemica così accesa che la pagina Facebook ha cavalcato l’onda pubblicando un altro post sul tema. «Da 24 ore va avanti la tiritera che ho pubblicato uno scontrino falso, migliaia di commenti che pubblico ‘fake’, che non è fotografato bene, che da Cracco in Galleria impossibile prendere cappuccino e brioche a poco più di 4 euro. Uno fa informazione e vedono complotti ovunque. Fate passare la voglia».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *