Categorie
Attualità

OPERAZIONE DRUG RIDERS

La polizia penitenziaria del Nucleo Investigativo Regionale della Toscana con la collaborazione dei Reparti territoriali di Prato e Firenze Sollicciano, in coordinamento con la sede centrale del N.I.C., al termine di una complessa e articolata attività investigativa ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP presso il Tribunale di Firenze, dr. Piergiorgio PONTICELLI, nei confronti di quattro soggetti, di cui 3 già detenuti per altra causa, per avere in concorso tra loro, introdotto e spacciato sostanza stupefacente all’interno della Casa Circondariale di Firenze Mario Gozzini.

Le indagini, dirette dal Sost. Procuratore della Repubblica fiorentina, dr Gianni TEI, e condotte dalla stessa Polizia penitenziaria, hanno permesso non solo di ricostruire il metodo con cui tali sostanze stupefacenti venivano introdotte ma hanno anche  condotto all’arresto, in flagranza di reato, della madre di un detenuto che, in occasione del colloquio visivo, tentava di introdurre della sostanza stupefacente, abilmente occultata negli slip, unitamente suo compagno che ne curava l’approvvigionamento.

Categorie
Attualità

EURO2020, MARITATO(AT): “OCCASIONE DI PRESTIGIO PER ROMA”

“È finalmente tutto pronto per gli Europei di calcio Euro2020 e Roma avrà un ruolo di grande protagonista ospitando innanzitutto l’Italia quest’oggi contro la Turchia. La consapevolezza è che questa competizione rappresenta una occasione di importante rilancio per la Capitale d’Italia, una vetrina internazionale che può farla risplendere in tutto il mondo, restituendole il ruolo centrale che le spetta di diritto. E ancora, questi europei devono simboleggiare un contesto di unione, di aggregazione e anche di sana “distrazione” per milioni di italiani, che hanno affrontato con dolore e spirito di sacrificio questi mesi di devastante emergenza pandemica. In questo contesto, siamo sicuri che i nostri azzurri si batteranno come leoni per far gioire il nostro popolo e provare a conquistare un trofeo che manca da troppo tempo nella nostra bacheca. Tutti insieme, dunque, gridiamo forza azzurri”.

Così, in una nota, il presidente della associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

Categorie
Attualità

ROMA, CARAMANICA(RA): “NON SI FERMA NOSTRO IMPEGNO IN VISTA COMUNALI”

“A quattro mesi dalle elezioni comunali di Roma Capitale, non si ferma il nostro impegno e il nostro radicamento sul territorio. In queste settimane stiamo ascoltando tanti cittadini ed elaborando le nostre proposte concrete e mirate al fine di risolvere le criticità e le problematiche che caratterizzano i diritti animali: ad esempio, la questione della presenza dei cinghiali per le vie della città, le difficili e complesse condizioni di canili comunali come quelli di Ponte Marconi e Muratella, il fenomeno del randagismo e altre spinose questioni legate agli animali di Roma. Nei prossimi giorni la nostra azione entrerà nel vivo e coglieremo l’occasione per presentare il nostro programma elettorale alla comunità capitolina. A chi andrà il nostro appoggio in previsione delle amministrative di ottobre? È troppo presto per dirlo, parleremo con i candidati a sindaco e chi mostrerà maggiore reale attenzione e risolutezza verso le istanze animali, avrà il nostro sostegno. Ricordiamo infatti che noi non siamo il classico partito ideologico, ma un contenitore trasversale che ha come unico obiettivo politico ed istituzionale quello della tutela degli animali”.

Così, in una nota, il segretario nazionale del partito Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

Categorie
Attualità

OPERAZIONE ANTICAMORRA NIC POLIZIA PENITENZIARIA E CARABINIERI CASERTA

Nelle prime ore della mattinata odierna, nell’ambito di un’articolata attività di indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, è stata data esecuzione a un’ordinanza impositiva di misure cautelari nei confronti di cinque soggetti: Walter SCHIAVONE, custodia cautelare in carcere, figlio del capo storico del clan dei “Casalesi”, Francesco Schiavone detto “Sandokan”; BALDASCINO Nicola, arresti domiciliari; BIANCO Antonio, custodia cautelare in carcere; DIANA Armando, custodia cautelare in carcere; NATALE Davide, obbligo di dimora nel comune di residenza.

I reati contestati sono di associazione di tipo camorristico, detenzione e porto in luogo pubblico di armi da sparo e da guerra, intestazione fittizia di quote societarie, concorrenza illecita ed estorsione, aggravati dalla finalità mafiosa.

Le misure in questione costituiscono lo sbocco di un’attività di indagine, condotta dal Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria, che ha curato il monitoraggio in carcere dei colloqui degli affiliati al clan Schiavone, e dal Nucleo Investigativo Carabinieri di Caserta.

La complessa attività ha consentito di acquisire gravi elementi indiziari sull’operatività del gruppo criminale, facente capo al predetto Schiavone Walter, dedito alla gestione e controllo – con modalità estorsive – della distribuzione di prodotti caseari nei territori della provincia di Caserta, tramite società intestate a prestanome.

Nel corso dell’esecuzione delle misure, la polizia giudiziaria ha provveduto inoltre a effettuare il sequestro preventivo d’urgenza della società “Latticini e Formaggi” di Antonio Bianco e a sequestrare sostanze stupefacenti (1.474 kg di hashish, grammi 72 di cocaina, marijuana 54 grammi), rinvenute nel corso delle perquisizioni domiciliari.

Categorie
Uncategorized

Comunità Montane della Regione Lazio Intervista al Sig. Nando Cascioli

a cura di Priscilla Rucco

Con le leggi 17/ 2016 e 25/ 2020 della Regione Lazio, sono state approvate le norme che regolano la trasformazione delle Comunità Montane, in Unioni dei Comuni montani. Questi enti territoriali pubblici hanno come scopo principale, quello di valorizzare e sostenere, le zone montane limitrofe.

Abbiamo incontrato il Sig.Nando Cascioli, Ex Sindaco di Poli e Assessore ai Lavori Pubblici, Urbanistica Gestione del Personale e Società Partecipate, Commissario Straordinario della IX Comunità Montana (Monti Sabini, Tiburtini, Cornicolani e Prenestini), della Regione Lazio.

Signor Cascioli, qual’è lo scopo delle comunità montane? 

Lo scopo principale è quello di tutelare, sviluppare e permettere che possano avvenire delle promozioni nei territori montani, tutelando il processo di sviluppo talvolta molto complicato, delle piccole realtà dei nostri territori montani, soprattutto considerando la gestione di territori che, talvolta, sono disagiati con tutte le conseguenze che ne possono derivare (servizi principali decentrati). Per fare questo, è fondamentale anche l’utilizzo dei fondi europei (Recovery Fund), regionali e che il nostro Paese possano mettere a disposizione per queste realtà che necessitano di tutto l’appoggio possibile.”

Le comunità nel III millennio, come si trasformeranno?

Stiamo aspettando che la Regione Lazio, dia delle direttive in base a nuove normative. Una nuova fase sta nascendo; ci saranno nuovi statuti, differenti organismi all’interno dei comuni; insomma, le comunità montane sono in fase di revisione e avranno a breve nuove disposizioni. La funzione più importante e prevalente è quella di offrire i servizi idonei, in collaborazione con i singoli Comuni, riconoscendo funzioni di compensazione per territori che possono presentare disagi evidenti come quelli montani. Inoltre sono presenti numerosi progetti specifici sul rilancio del turismo, sperando che la pandemia, possa cessare quanto prima, dando la possibilità anche a territori di piccola entità, di poter accogliere il turismo e ripartire con un grande supporto alle attività, per evitare migrazioni in realtà più grandi.

Esistono strutture analoghe nell’Unione Europea e, in caso affermativo si condividono le esperienze e le problematiche comuni?

In ogni stato sono presenti strutture analoghe alla nostra; basti pensare alla Germania che ha organi preposti a strutture istituzionali di coordinamento e coordinazione per lo sviluppo territoriale, con una gestione che non differenzia, sostanzialmente da ciò che cerchiamo di attuare in Italia. La cosa più importante è la collaborazione, la volontà e le idee che possano attuarsi in una realtà concreta di aiuto e di realizzazione di progetti a cui stiamo lavorando incessantemente, nonostante il periodo complicato che si è presentato da un anno a questa parte.”

Categorie
Attualità

Piero Liberati: una vita per i diritti degli animali VALLEVEGAN uno stile di vita

di Priscilla Rucco

ValleVegan è una Fondazione proprietaria di un casale in provincia di Roma, dov’è presente un bosco di ben 11 ettari curato da Piero Liberati che si occupa in maniera esclusiva degli animali; un lavoro difficile e certosino ma Piero ha una devozione che porta avanti con passione e forte razionalità. Lo abbiamo intervistato per farci spiegare tutto.

Come nasce ValleVegan?

“E’ un progetto nato dal cuore 15 anni fa, un progetto di vita per persone che vivono all’interno della struttura h24 e si dedicano alla riuscita di questo sogno, di avere un luogo in cui gli animali possano essere liberi dal dolore”.

Piero, che cos’è ValleVegan nello specifico?

Per prima cosa un’oasi di pace per gli animali salvati dallo sfruttamento degli allevamenti e dalla crudeltà spesso indotta dall’uomo. E’ una valle degli e per gli animali liberi, un rifugio antispecista in cui si potranno trovare le più diverse tipologie di animali, condotti alla liberà, nel pieno dei loro diritti, allontanati e liberati da luoghi di sfruttamento. In questa foresta di pace, gli animali muoiono di vecchiaia e non di sofferenze indotte dall’uomo.” 

La tua idea ha avuto una forte risonanza sia in Italia ma anche all’estero, vero?

A livello sia nazionale che internazionale abbiamo avuto un grande successo e riscontro, soprattutto se pensiamo al fatto che, quando l’idea è affiorata e abbiamo dato alla luce la Fondazione, siamo stati i primi in Italia. Adesso, solo nel nostro paese, ci sono altre 15/20 realtà come la nostra ma, la cosa da sottolineare è che ci viene richiesto un grande spirito di collaborazione, consigli su come dare il via a progetti simili ai nostri quindi, seguiamo il processo dall’ideazione alla realizzazione. Negli altri paesi, come ad esempio Gli Stati Uniti, il nostro modo di vivere questa realtà ha incuriosito un grande regista come Douglas Kasse il fratello, il produttore Roger Kass che, nel 2013 hannocreato un documentario in cui una buona parte del film è stato girato nella nostra Valle e al quale io stesso ho partecipato”.

Piero, la tua forza nell’andare avanti per tutelare gli animali ha origini ben salde, vero?

Quando si è deciso di intraprendere questa avventura, abbiamo cercato in primis di creare un legame molto forte con la comunità e il territorio e ad oggi, posso dire che tutto ciò sia avvenuto. Nel centro storico di Bellegra, mettiamo a disposizione della comunità una casa in cui soggiornare per sostenitori e volontari. Il mio attivismo è molto forte ed è da sempre, radicato in me. La lotta che porto avanti contro i bracconieri, tanto da essere stato vittima di aggressione svariate volte”

 Quali sono i progetti che stai portando avanti?

Sicuramente, gli obiettivi che mi stanno più a cuore, sono quelli della liberazione animale; nel locale ci occupiamo delrandagismo, delle colonie feline che gestiamo (un problema sempre più in aumento), che, anche con il prezioso aiuto degli abitanti dei luoghi limitrofi, cerchiamo di arginare, con non poche difficoltà. Mentre la piaga più grande è contrastare la caccia e il bracconaggio con tutte le sue conseguenze.”

Per tutti i coloro che volessero entrare in contatto con la realtà di Vallevegan (solo su appuntamento) è attiva la pagina ufficiale sui social e sul sito internet.”

Categorie
Attualità

MICHELE MERLO, CAROL MARITATO: “ANCORA TOCCATA DA SUA MORTE, SE NE VA UN GRANDE CANTANTE”

“Sono ancora molto toccata per la scomparsa – avvenuto qualche giorno fa – di Michele Merlo, cantante colpito da una leucemia fulminante. Una vera e propria tragedia che ha portato via troppo presto un ragazzo giovane,

grandissimo talento della musica italiana, uomo dagli alti principi morali ed etici. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile nel nostra comunità. Voglio rivolgere la mia vicinanza personale e il mio profondo cordoglio alla famiglia di Michele Merlo in questo momento di immenso dolore”.
Quelle le parole della cantautrice romana, Carol Maritato.

Categorie
Uncategorized

Dal 1 Luglio al 4 Luglio Direttamente da Scalea

“Village Music Accademy srls” Presenterà il “Musical Estivo” un Meeting Estivo Nazionale e Internazionale dello spettacolo,all’interno del quale parteciperanno cantanti emergenti provenienti da tutt’Italia per essere Audizionati da Vocal Coach,Autori tv, Cantanti, Produttori Discografici, Giornalisti, Manager,Musicisti e Talent Scout di fama nazionale e di uscire dall’anonimato.

L’evento in questione partirà il giorno 1 luglio e terminerà il 4 luglio: Quattro giorni all’insegna della Musica e dello spettacolo che vedrà impegnati gli artisti partecipanti in Master Class e Audizioni con personaggi illustri del panorama artistico Nazionale.
Un occasione che viene promossa per aiutare i giovani talenti ed offrire loro una meritata vetrina che altrimenti potrebbero avere solo partecipando a talent nazionali o contesti similari.
A questo evento prenderanno parte anche artisti che sono usciti da talent tv di Rai e Mediaset e che racconteranno ai partecipanti la loro esperienza in merito e il percorso artistico che ne è derivato.
A questo evento Internazionale tra i giudici ci sarà un Grande ospite di fama Mondiale il Re della Tecno il Dj killer Faber che valuterà scrupolosamente i talenti e li porterà direttamente alla Finalissima del Format ideato dalla Rm Production “Art tv Magazine” che si terrà a Roma da Cinecittà world a settembre.
Ad aprire la serata finale di “Art tv Magazine” sarà il Gruppo Musicale “Vertygini”
Il programma sarà anche visibile in Tv direttamente su Bom Channel canale 68 del digitale terrestre e sul Canale 5068 di Sky in prima serata il 15 Luglio e la seconda puntata verrà messa in onda la prima decade di settembre.
Questo grande evento è promosso dal Patron Maestro Capasso Vincenzo (Autore Discografico di grandi successi e docente di interpretazione Scenica)
Coadiuvato dall’Avvocato Concetta Petti(A&R Manager Discografica)

Categorie
Attualità

Estate 2021, arriva la terapia musicale di Alessandro Regis con la canzone ed il video di “Cambia er disco”!

Tutto è pronto per la stagione estiva, anche  la musica.C’è voglia di cambiamento e di vacanza e soprattutto di normalità che forse iniziamo ad annusare.

Al ritmo del suo ritornello tormentone “Vedo arrivare l’estate”, Alessandro Regis insieme a Mereu intraprende un viaggio nei mitici anni 90 che con tanta nostalgia tutti ricordiamo come il meglio del secolo scorso. I bei ricordi e i momenti spensierari di ieri per chiudere con il presente e pensare a come affrontare il futuro possibilmente senza la mascherina e con una bella boccata di divertimento, ritmo e amore..”Un sorso di te”!!!La spiaggia, il mare e la gioia di vivere “possibilmente in zona bianca e senza l’Rt”.Lasciamoci contagiare dalla spensieratezza tipica dell’estate dopo il freddo virale della pandemia invernale.Alessandro Regis è stato attore in tanti scherzi delle IENE su Italia1 e a settembre parteciperà ad un nuovo film l’amore all’improvviso . Nella vita di tutti i giorni é tatuatore ma la produzione di questa canzone lo ha caricato di tanta energia positiva e di grande entusiasmo: “E daje nooo!!!”, come spesso dice lui.

“Cambia er disco” è davvero il vaccino musicale per il buon umore grazie anche ad un coloratissimo video girato nella spiaggia del Bahia Beach di Ostia Lido con la regia di Lele Sarallo e la partecipazione speciale di Angelica Massera di Striscia la notizia.
Link Videoclip: https://youtu.be/pKTie_VMPQ0 Link Spotify: https://open.spotify.com/album/5MaDn8la6tQlRozen9Q1QX

Categorie
Attualità News

Serena Pistilli: “Serena Esse è un sogno che si avvera”

Giovane, determinata e ambiziosa: Serena Pistilli dopo gli studi (si è laureata in Giurisprudenza) ha deciso di creare un brand di luxury beachwear che sta ottenendo un grande riscontro.
Aperto nel 2019 Serena Esse è il bikini preferito da molte influencer, ed il sogno estivo di tante ragazze che seguono una moda di qualità.
Made in Italy e di ispirazione internazionale, il costume da bagno perfetto si chiama Serena Esse; in questa breve intervista la giovane imprenditrice romana racconta il suo brand, con aneddoti sul passato ed importanti spunti per un futuro che le auguriamo possa essere ricco di soddisfazioni.

Parlaci un po’ di te, che studi hai fatto e come sei arrivata poi a creare il tuo brand?
Sin da piccola amavo ballare e dopo diversi studi decisi di aprire una scuola di ballo. Per tre anni ho insegnato balli caraibici ed oltre a fare la coreografa ed occuparmi dei corsi, disegnavo anche gli abiti per gare e spettacoli. È stata una bellissima esperienza. Avevo molte idee e riscontravo molte approvazioni anche da parte di altri insegnanti, i quali mi chiesero di collaborare nell’aspetto stilistico.
Dentro di me sapevo che quella prima o poi sarebbe stata la mia strada.
Ho finito gli studi, laureandomi in Giurisprudenza per poi successivamente prendere un master in Fashion Management all’Accademia del lusso.
In realtà non sono bravissima a disegnare ma ho molte idee che fortunatamente riesco a trasmettere alle mie splendide sarte di Napoli che curano nei minimi dettagli la creazione dei miei capi.
Dopo il master sono partita per gli Stati Uniti regalandomi un’esperienza indimenticabile a Miami, dove ho perfezionato la lingua e lavorato.

Quando e come nasce Serena Esse?
“Quando mi metto in testa una cosa devo realizzarla nel migliore dei modi e il prima possibile e Serena Esse ne è l’esempio lampante: ho iniziato con una piccola produzione ed ho inconsciamente bruciato le tappe riuscendo a realizzare in poco tempo quello che normalmente si ottiene in un anno di lavoro. In due soli mesi ho aperto la società, creato il sito e messo in produzione la mia prima collezione, avevo deciso che doveva uscire nel 2019 e così è stato!”

Hai ottenuto un riscontro positivo sin da subito?
“Fin dall’inizio le mie creazioni sono stata molto apprezzate, ho da subito cercato di creare un prodotto diverso, originale che potesse essere un capo d’abbigliamento oltre ad un costume. Ho cercato la qualità, un prodotto particolare e unico nel suo genere, forse questo mi ha aiutato ad ottenere da subito un importante successo.”

Perché Serena Esse? Come nasce questo nome?
“Il nome nasce dai tempi della scuola. Quando uscì la Serie tv “Gossip Girl” le mie amiche cominciarono a chiamarmi “Esse” attribuendomi appunto lo stesso soprannome di una delle protagoniste: da lì feci mio quel soprannome e nel momento in cui creai il brand da subito decisi di chiamarlo così.”

Quindi è come se il brand fosse un figlio per te, è una tua creazione da tutti i punti di vista?
“Si assolutamente. Ho creato personalmente tutto, anche il logo. Ho chiamato ogni costume con nomi di cocktails per cercare di collegare ogni bikini ad un gusto e li spedisco ai clienti all’interno di shaker personalizzati. “

Il tuo bikini è acquistabile solo online?
“L’idea iniziale era quella di vendere soltanto online, in poco tempo però mi sono resa conto che il mondo della moda richiede per forza di cose un lavoro di distribuzione importante, altrimenti il brand fa molta fatica ad essere conosciuto soprattutto se punti ad un target medio-alto. Ho iniziato la collaborazione con alcuni negozi proprio per permettere ai clienti di poter provare e toccare con mano il prodotto che offro.”

Hai portato il brand anche fuori l’Italia?
“Si certo. Serena Esse è disponibile a Ibiza, Miami, Saint Barth, Tulum, Playa del Carmen, Maldive e Dubai (dove ho recentemente vinto un concorso con la Camera di Commercio italiana e posso usufruire di un anno di supporto lì sul posto per aiutarmi nelle vendite e nella distribuzione negli Emirati Arabi). Serena Esse è inoltre distribuita in diversi i Nikki Beach di Europa (Saint Tropez, Marbella, Maillorca, Montenegro) e questa per me è una grande soddisfazione.”

DSC_2855


A Roma collabori con qualche punto vendita?
“A Roma i miei bikini si possono trovare da “Gente” in Via del Babuino e in altre boutique di alto livello. Lavoro inoltre in Sardegna, a Porto Cervo, Poltu Quatu e Porto Rotondo, in Sicilia, Campania e Toscana.”

Tra i commenti che ricevi, qual è quello che ti rende più orgogliosa?
In generale qualsiasi tipo di riscontro mi dà molta forza e sicurezza. Sapere che sono sempre di più le persone a conoscere Serena Esse in diverse parti del mondo. In particolare sono molto contenta quando le clienti mi dicono che usano il mio costume anche come body per uscire, proprio per la ragione che ho detto prima; puntavo a creare un capo d’abbigliamento di qualità, posso dire di esserci riuscita.”

I modelli che crei sono sempre frutto del tuo gusto personale o ti basi anche sulle tendenze annuali?
“In linea di massima il bikini che propongo mercato è un prodotto che a me deve piacere. Ovviamente seguo le mode, ma se un modello o un tessuto di tendenza non mi piace non lo faccio o non lo utilizzo. Adoro creare bikini eleganti ma sexy allo stesso tempo, sgambato ma mai volgare, bello da indossare e da mostrare.

Hai collaborato con influencer o personaggi famosi?
Si, ho collaborato con molte influencer, anche straniere. Non ho mai pagato nessuna di loro per farmi pubblicità, mi limitavo a regalare il bikini proprio perché era di loro gusto.”

Quali sono le novità di quest’anno?
“Beh… oltre alla nuova collezione Donna che rimane sempre il mio cavallo di battaglia, ho deciso di accontentare anche i maschietti con una Linea Uomo tutta da scoprire. In particolare mi sono dedicata alla creazione di una Capsule Family con modelli in coordinato anche per i più piccolini!”

DSC_3510

Quest’estate aprirai un Temporary Shop, giusto?
“Si esatto. Aprirò un temporary shop a Villa Borghese per dare la possibilità alle ragazze di venire a provare i costumi. Non posso dare ancora molte anticipazioni, ma sarà una bellissima struttura.
Il costume è un capo che va toccato con mano, provato e di cui bisogna innamorarsi.

Coraggio, intraprendenza e voglia di fare; così Serena Pistilli ha creato il brand dei suoi sogni riuscendo a far coesistere sensualità ed eleganza all’interno di un semplice costume da bagno.
Auguriamo a Serena una carriera che sia all’altezza delle sue ambizioni, con la creatività e la fantasia che contraddistingue il suo brand!

a cura di Dario De Fenu