Categorie
Attualità

Roberta Cappelluti (Lista Civica Michetti): “Roma è come una bella donna ma problematica…con la sua bellezza ti strega, ma poi con i suoi problemi, ti stufa”

Romana DOC e con la voglia di mettere la sua determinazione a disposizione della città, Roberta Cappelluti è al fianco di Enrico Michetti per le prossime elezioni capitoline.
Psicologa dello sport, Roberta è volto noto del calcio dilettantistico laziale, grazie all’assidua collaborazione con calciatori e la frequente partecipazione a TV e radio locali.
“Voglio dare voce al mio quartiere, portare praticità ma soprattutto velocità nella risoluzione dei problemi”, chiara e concisa Roberta si avvia a quest’avventura politica con le stesse qualità che le hanno permesso di raggiungere traguardi lavorativi cosi importanti: entusiasmo ed intraprendenza.
Una donna che all’età di 32 anni ha la giusta maturità e competenza per meritarsi la fiducia dei romani e per migliorare la quotidianità cittadina.
In questa intervista esclusiva, la Dott.ssa Cappelluti racconta le sue origini, il suo temperamento e le idee che muovono la sua candidatura al fianco di Enrico Michetti, verso il quale spende parole di stima ed ammirazione.

“Prima di iniziare ci tengo a ringraziare pubblicamente Alfredo Toma, che mi ha dimostrato la sua stima volendomi fortemente al suo fianco in questa avventura. Ho accettato con estremo orgoglio e entusiasmo e lotterò al suo fianco in questa missione”

Psicologa dello sport e appassionata di calcio, ora la politica: come nasce questa scelta?

Da sempre appassionata di calcio, sono diventata psicologa con la specializzazione nello sport. Credo fortemente che uno psicologo debba sempre avere l’ambizione di fare del bene al prossimo e cercare di tirar fuori il buono ed il meglio da tutto e da tutti. Per questo motivo mi sono avvicinata alla politica; sono una comune cittadina che sta a contatto con il comune cittadino ma che può dar voce alla sua per poter migliorare non solo le persone nello specifico ma anche il territorio in cui viviamo.”

Enrico Michetti, scenderai in campo al suo fianco. La sua figura da mesi è indubbiamente la più chiaccherata nella capitale, Perché pensi sia lui l’uomo giusto per Roma?

Enrico Michetti mi piace perché fin dall’inizio è sempre stato accanto al popolo. La sua campagna è durata di meno rispetto agli altri eppure incisiva…da questo si vedono le persone che valgono e che sanno farsi apprezzare. Credo che Enrico possa essere definito un leader, una persona carismatica e pronta a guidare una città che lo stima.”

Romana da sempre, come descriveresti la tua città ad un turista che non l’ha mai visitata? Oltre alle indiscusse opere d’arti, non credi che questa città sia ormai scivolata nella rassegnazione dei romani che, pur amandola alla follia, ammettono la sua disorganizzazione?

“Roma è una città bellissima ma anche vastissima. Abbraccia quartieri storici arrivando fino alle borgate, non c’è un luogo della città che sia uguale ad un altro. Per questo motivo c’è bisogno di qualcuno che conosca bene la Capitale è che riesca a darle il valore che merita. Bisognerebbe partire dal decoro urbano, ristabilendo le priorità quali le strade, la nettezza urbana, i mezzi di trasporto. Roma è come una bella donna ma problematica… (ride ndr) con la sua bellezza ti strega, ma poi con i suoi problemi, ti stufa. Ecco quello che dobbiamo fare è renderla non solo affascinante ma anche degna di stima. Dobbiamo riportare la città dove merita, la nostra Capitale, il nostro orgoglio!”


Passiamo a te: in tre punti come riassumeresti le tue strategie per migliorare la città?

“Ascoltare il comune cittadino, dare voce al mio quartiere, praticità ma sopratutto velocità nella realizzazione degli interventi. Sono quattro…mi perdonate? (ride ndr).”

Dove e perché Virginia Raggi ha fallito come sindaco?

“Essere Sindaco di Roma è sicuramente difficile, non voglio darle tutta la colpa, ma quello che cerco in un sindaco è l’interesse di voler fare del bene per la città, questo, almeno io, non l’ho visto in Virginia Raggi.”

Simpatica e socievole, ringrazio Roberta per il tempo concesso augurandole in bocca al lupo per la sua nuova avventura!

a cura di Dario De Fenu

Categorie
Arte e spettacolo Attualità

Due Mostre del Maestro Giovanni Cristini – Ventimiglia e Massa Carrara

E’ stata inaugurata Sabato 7 agosto alle ore 17, la prima delle due mostre del pittore Giovanni Cristini, presso il Museo Civico Archeologico Girolamo Rossi-Museo MAR-Forte dell’Annunziata di Ventimiglia. La seconda, invece, avrà inizio sabato 21 agosto; le due iniziative s’inquadrano nel contesto della promozione e del cammino della storica mostra “Pace e Amore”, l’official event d’arte contemporanea, che aggiungerà prossimamente, al suo prestigioso cammino, ancora un palcoscenico di straordinaria importanza quello dell’Expo mondiale 2020 ad Abu Dhabi; presso il padiglione – a cura del professor Giammarco Puntelli – ubicato proprio di fronte al Louvre Due nella città capitale degli Emirati Arabi Uniti. 

Artista innovativo, Giovanni Cristini riesce ad unire i temi della pittura, dalla tecnica alla stesura del colore, istinto e emozione gli consentono l’approfondimento del carattere, del pensiero e della storia dell’uomo. E, Cristini lo fa, in maniera superba, attraverso metafore  intinte nell’anima e nel vissuto dell’umanità. Nascono così geniali collage di colore, dopo i vari periodi e i cicli che l’artista ha sperimentato nel corso della sua vita; oggi ha preparato – per questa avventura speciale – e per tutti gli appuntamenti dell’official event d’arte contemporanea in Expo, due serie specifiche, una nel quale il rappresentato diventa un simbolo e un tema, che indica una passione e un motus totalmente umano ed  esistenziale, l’altro, agli autoritratti, che da sempre contrassegnano un tema primario della storia dell’arte. Così oggi riaffiorano le sue pennellate di tristezza, di gioia, di entusiasmo e di rabbia, il suo pathos e la sua capacità di dominio del colore segnano i suoi volti singolari, che diventano sintesi di piccole storie di vita, pagine sintetiche dell’almanacco del genere umano. La poetica pittorica di Giovanni Cristini ben s’inquadra, con originalità e destrezza, nel discorso multietnico, di concordia e confronto di civiltà, fra tutti i popoli della terra; che è poi il principio guida e la “mission” degli organizzatori portate avanti dal progetto di: “Pace e Amore”. Per le due mostre, le opere del maestro sono state selezionatore Giammarco Puntelli in stretta collaborazione con Alessandro Pizzamiglio, curatore personale del di Giovanni Cristini. Due gli appuntamenti – da annotare – per gli amanti dell’arte pittorica: il primo è quello della mostra che vedrà esposti sette “volti”, che si svolgerà al Museo Civico Archeologico Girolamo Rossi-Museo MAR-Forte dell’Annunziata di Ventimiglia, la sede dove – fra l’altro – è esposta l’opera “il Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto. Qui Cristini resterà in esposizione dal 7 agosto al 2 settembre. Il secondo appuntamento, con l’arte del maestro e le opere di grandi dimensioni, si svolgerà invece presso il Castello  Malaspina a Massa Carrara, con inaugurazione prevista per il prossimo 21 agosto e, durerà sino al 19 del mese di settembre. Le due esposizioni saranno aperte al pubblico; durante la mattina dalle ore 10 alle ore 13 e nel pomeriggio dalle ore 14 alle 17,30 – presso il castello Malaspina – l’orario pomeridiano si protrarrà sino alle ore 23,00. Vogliamo ancora ricordare che “Pace e Amore”, la fortunatissima esposizione di Gian Marco Puntelli, è nata presso la Grande Moschea di Roma ed ha avuto il patrocinio e la collaborazione del Ministero della Cultura, dell’ Ambasciata in Italia del Regno del Marocco, dell’Ambasciata degli Emirati Arabi Uniti, del Centro Culturale Turco Yunus Emre, del Centro Culturale Islamico  d’Italia, dell’Ufficio Internazionale per L’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso della Conferenza Episcopale Italiana e dell’Ordinariato Militare Italiano.
Rosario Sprovieri 7 Agosto 2021

Categorie
Attualità

L’edizione italiana di Sportdance è ospitata nei padiglioni della Fiera di Rimini. Dal 9 al 25 luglio si svolgeranno i Campionati Italiani di danza Sportiva della Fids, un evento nell’evento che crea emozione e performance ad altissimi livelli.

di Barbara Fabbroni

I riflettori si sono accesi per un evento atteso e coinvolgente come l’edizione 2021 di Sportdance, il più grande evento al mondo di danza sportiva. 

La tredicesima edizione si svolgerà interamente nei padiglioni della Fiera di Rimini di Italian Exhibition Group per 17 giorni, le misure anti Covid-19 saranno ai massimi livelli affinché la manifestazione possa svolgersi in totale sicurezza, fino a domenica 25 luglio.  

Come la maggior parte delle esibizioni sportive, lo stesso accadrà a Tokyo per le Olimpiadi, le gare si svolgeranno a porte chiuse. Solo i tesserati FIDS (Federazione Italiana Danza Sportiva)potranno avere accesso alla Fiera. 

Le danze latine e standard sono state le vere protagoniste della giornata e le competizioni proseguiranno per tutto il primo fine settimana dei Campiona italiani di Danza Sportiva. A dare il benvenuto agli atleti è stato il Presidente della FIDS, Federazione Italiana Danza sportiva, Enzo Resciniti. Le sue parole sono state precedute dall’Inno d’Italia, che ha risuonato in tutti i padiglioni della Fiera. 

Sara Di Varia, volto celebre di “Ballando con le stelle”, Maria Grazia Patti, come lei consigliera federale e Jerry Abrate saranno le voci che commenteranno e accompagneranno questi giorni di gara. Per chi è curioso e interessato consigliamo di scaricare il programma all’indirizzo web: https://www.riminisportdance.it/campionati-italiani-fids/programma

Categorie
Attualità

LAZIO, MARITATO-LEONARDI: PREOCCUPANO AFFOLLAMENTI E ATTESE IN PRONTO SOCCORSO”

“Continuiamo ad apprendere dalla stampa le criticità e le problematiche in atto nella sanità del territorio regionale del Lazio. 

Oggi, ad esempio, si fa riferimento agli affollamenti e alle lunghe attese nei pronto soccorso degli ospedale dove sono numerosi gli utenti che aspettano un posto letto. Una realtà molto preoccupante in un periodo dell’anno peraltro complesso e delicato, come il periodo estivo. In questo contesto, dunque, chiediamo al presidente Zingaretti e all’assessore D’Amato come stia procedendo la riconversione dei reparti dal No Covid ai posti letto ordinari e con che tempi verrà ottimizzata questa procedura. I cittadini del Lazio hanno già vissuto ripercussioni pesanti durante l’emergenza pandemica, e non vogliamo che ritornare alla normalità voglia dire ritornare ai soliti e atavici problemi della nostra sanità. Ci aspettiamo un importante cambio di passo dalla Regione Lazio”.

Così, in una nota, gli esponenti della Lega Roma, Michel Eni Maritato e Angela Leonardi.

Categorie
Attualità

Lutto nel mondo dello Spettacolo ci lascia una delle più grandi showgirl italiane Raffaella

di Emanuela Maria Maritato

Roma 05-luglio 2021 Raffaella Carrà, è morta oggi all’età di 78 anni. A darne l’annuncio, all’agenzia Ansa, è stato Sergio Iapino, compagno di una vita con questo messaggio:

«Raffaella ci ha lasciati. È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre», ha detto, unendosi al dolore degli adorati nipoti Federica e Matteo, di Barbara, Paola e Claudia Boncompagni, degli amici di una vita e dei collaboratori più stretti.

Categorie
Attualità

Roma da scoprire, ecco la guida “insolita” della Capitale nascosta  Intervista all’autore Carlo Coronati

Marco Montini 

Una Capitale d’Italia nascosta, che pochi conoscono ma che racchiude una ricchezza ambientale, culturale e sociologica di inestimabile valore. Per conoscerla, basta scorrere le intense e bellissime pagine della nuova fatica letteraria di Carlo Coronati:

“Roma, Guida insolita per esploratori urbani”, nata, dopo la precedente guida “Roma una vera bellezza”, entrambe per Edizioni Il Lupo, e propone una mappatura di 15 itinerari trekking alla ricerca dell’immersione per incanto, a partire dall’orientamento tracciato dalla bussola del proprio corpo. Un’opera che “potrei definire inaspettata,  – ha detto l’autore a il Caffe di Roma -. L’idea nasce dal mio spirito “montanaro”, che ho applicato alla città di Roma, cosi piena di rivoli, stradine, scalette, angoli e borghetti nascosti. Un lavoro di tessitura non turistica tout court ma fatta di stimoli naturalisti, storici, antropologici”. Insomma un girovagare curioso, di pause e accelerazioni, un movimento dolce di “flâneurs”, alla riscoperta non solo della Natura che emerge prepotente nella Capitale ma anche e soprattutto della sua relazione col territorio urbano, lanciandosi e districandosi in quindici avventure di cammino o pedalata, come se la città fosse un labirinto. Attraverso una scelta soggettiva e originale, Coronati intende trasportarci così dalla periferia al centro storico passando per borghetti e viuzze, dai quartieri della street art ai palazzi del potere, catapultandoci in immense aree verdi, custodi di monumenti di cui conoscevamo a malapena le vicissitudini storiche. Gli itinerari sono quasi tutti in traversata (pochissimi ad anello) e sono legati dalla memoria ma accompagnati dal silenzio. La guida, con mappature dettagliate incluse, è ricca di informazioni per iniziare a terminare itinerari che vanno dai 12 ai 15 km, comprese le indicazioni per l’utilizzo, durante il tragitto, dell’uso di mezzi pubblici utili anche per recuperare eventualmente la propria auto al punto di partenza.TRE ITINERARI TUTTI DA SCOPRIRE – Dunque, un libro, quindici tappe, una Urbe Eterna. Ma quali le più belle? Fare questa domanda a Coronati è quasi impossibile perché per lui Roma è una famiglia e i percorsi di trekking sono veri e propri figli, e un preferito per un padre è difficile da scegliere. Però ci siamo fatti raccontare tre itinerari particolari e affascinanti. Il primo, chiamato “Scale e scalette di Monteverde” è un percorso “che io amo – dice l’autore – perché si snoda su tre temi fondamentali”. Monteverde è un quartiere liberty, nato all’inizio del Novecento con un piano regolatore che prevedeva un equilibrio tra giardini e cubature edilizie: “quindi si possono ammirare villini molto belli, che nel nostro caso rappresentano la prima parte del trekking”, partendo non lontano da Trastevere. Piano piano ci si addentra nella parte “verde”, che è tutto quello che si rifà agli anni lontani della Repubblica Romana: “quindi Villa Sciarra, Villa Pamphilj e la lotta per un sogno di autonomia che durò appena sei mesi, poi soffocato dal Papa e dai Francesi”. Poi, terza parte del trekking, ugualmente fascinoso, è “quella pasoliniana”, che si incunea nei palazzoni e nelle case popolari di Monteverde. Un altro itinerario, “sicuramente più lungo e più verde, a tratti più estraniante ma similmente affascinante”, è quello che parte da piazza Ungheria, nella nobile Parioli, per entrare a Villa Ada, percorrendone il lato più “addomesticato” (il libro prevede anche una diversa passeggiata nella Villa Ada Selvaggia), più classico e tradizionale. Da lì si salta nel parco dell’Aniene, passeggiando lungo la sponda fino a ponte nomentano, e poi altri sei chilometri di Parco dell’Aniene, lontani dalle case, fino a Ponte Mammolo: “15 chilometri straordinari dal punto di vista ambientale e culturale”, confida ancora Coronati. Che, infine, snocciola il terzo trekking, “uno molto caratteristico che va da Santa Maria della Pietà”, partendo dalla stazione Montemario e percorrendo una bella ciclopedonale fino al parco di Monte Ciocci, dove “domina uno dei panorami più straordinari della Capitale d’Italia”. Da lì scendere per poi risalire con delle segrete scalette dietro San Pietro e arrivare a due chicche incredibili: in primis, Ponte del Gallo, la montmartre di Roma. Per poi discendere per l’area delle Fornaci ed “entrare in quel sogno verde irrealizzato che è il parco Piccolomini, e dico irrealizzato perché sono tanti decenni che insiste un contenzioso tra la proprietà e le istituzioni, che non riescono a creare un varco di passaggio ideale per quel quartiere”. Roma da amare, Roma da scoprire.

Categorie
Attualità

Nic: l’eccellenza italiana colpisce ancora e fa centro

Nella mattinata del 1° luglio un’altra brillante operazione del N.I.C., condotta delle Articolazioni regionali di Milano e Torino, ha portato al rintraccio e successiva cattura del detenuto CABITIA Gianni evaso il 28 giugno 2021, durante la fruizione di un permesso premio presso una ONLUS della città di Pavia. 

Il personale del Nucleo Investigativo Regionale di Milano, avuta contezza dell’evasione, ha immediatamente avviato le ricerche, raccogliendo e analizzando meticolosamente tutti gli elementi utili al rintraccio. Infatti, tale attività ha permesso di ipotizzare una probabile presenza dello stesso nelle zone limitrofe alla città di Torino. L’efficace sinergia investigativa della polizia penitenziaria ha permesso di rintracciare e arrestare il detenuto, nella città di Torino mentre era in compagnia della ex convivente, in soli due giorni dall’evasione.

Categorie
Attualità

CONCORSI PUBBLICI INDETTI DALL’ASL DI LATINA POLIZIA DI STATO E GUARDIA DI FINANZA ESEGUONO NUOVE MISURE CAUTELARI

Questa mattina, personale della Guardia di Finanza e della Squadra Mobile della Questura di Latina hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari disposta dal GIP di Latina nei confronti di Claudio RAINONE classe 1962, dirigente ASL, e di un politico locale, indagati, a vario titolo, per i reati di corruzione e rivelazione di segreto d’ufficio.
Le indagini delegate dalla Procura della Repubblica di Latina alla Sezione anticorruzione della Squadra Mobile e al Nucleo di Polizia Economico finanziaria della Guardia di Finanza si riferiscono in particolare alle irregolarità riscontrate nella procedura concorsuale riguardante il Concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura a tempo indeterminato di nr. 23 posti di collaboratore amministrativo professionale – Cat. D, indetto in forma aggregata tra la ASL di Frosinone, Latina e Viterbo.
Il 21 maggio scorso, all’esito delle prime risultanze investigative, il Dr. RAINONE Claudio ed il Dr. ESPOSITO Mario Graziano, rispettivamente presidente e segretario della commissione per il concorso in argomento, sono stati colpiti da un’Ordinanza di Applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, poiché vario titolo indagati dei reati di falso e rivelazione di segreto d’ufficio.
In particolare, dalle indagini emergeva che il RAINONE, in qualità di Presidente della Commissione del citato concorso, nei giorni precedenti alla prova orale, rivelava gli argomenti che sarebbero stati oggetto di esame.
Nel proseguo delle indagini, sono stati identificati con certezza n. 6 concorrenti, che hanno beneficiato di tali rivelazioni, indagati a vario titolo dei reati di abuso d’ufficio e rivelazione di segreti d’ufficio.
I nuovi approfondimenti investigativi hanno permesso di riscontare come due di questi candidati venivano segnalati da un politico locale, il quale con lo stesso dirigente dell’ASL di Latina s’impegnava, in cambio, a promuovere presso la Regione Lazio, la di lui nomina a Direttore Amministrativo dell’Asl, incarico che in effetti il citato ha rivestito quale facente funzioni dal mese di Dicembre 2020 al mese di Aprile 2021.
In tale contesto, il RAINONE, in veste di presidente della commissione rivelava ai predetti candidati gli argomenti che avrebbe proposto alla prova orale, nonché ritardava l’approvazione della graduatoria dello stesso concorso al fine di posticiparla rispetto alla sua nomina di Direttore Amministrativo, in modo tale da potere individuare lui stesso i luoghi di destinazione lavorativa dei neo assunti.

di Emanuela Maria Maritato

Categorie
Attualità

ROMA. MAXI BLITZ DELLA POLIZIA DI STATO : SEQUESTRATI 25 KG DI COCAINA E ARRESTATO UN 32 ITALIANO.

Nelle prime ore della giornata odierna, la Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Roma, nel corso di una mirata attività di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti nella Capitale, ha tratto in arresto un cittadino italiano C.C. cl. 88, incensurato.

L’intensa attività info-investigativa, nel quadrante nord della Capitale – ha consentito di acquisire validi elementi probatori nei confronti del proprietario di una attività della carrozzeria-officina “Luckj Garage Srl”, sita in Roma in via Veientana Vetere 313. L’attività di Polizia Giudiziaria, posta in essere unitamente alle Unità Cinofile della Questura di Roma, ha consentito di rinvenire e sequestrare, occultata nella citata struttura, 25 kg. di sostanza stupefacente del tipo cocaina.

Al termine delle procedure di rito l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Rebibbia a disposizione della A.G. procedente.

Roma, 1 luglio 202.1

Categorie
Attualità

OCCUPAZIONE, A ROMA E NEL LAZIO 60MILA LAVORATORI A RISCHIO

Occupazione al tempo di Covid tra crisi e ripresa. Sono allarmanti i dati diffusi in questi giorni e diventati oggetto di dibattito politico: 

nel 2020 sono stati 200mila i posti di lavoro persi a Roma e nel Lazio e 60mila sono i lavoratori ora a rischio licenziamento, che non potranno beneficiare nemmeno della cassa integrazione. Cifre drammatiche che raccontano i contraccolpi di un’emergenza sanitaria, economica e sociale che pesa sulle spalle delle famiglie e anche dei nostri giovani, molto dei quali in fuga dalla Capitale per trovare lavoro altrove. Tra i settori più colpiti, alcuni dei fiori all’occhiello per Roma: commercio, turismo, ristorazione. “Le Istituzioni tutte – ha commentato il candidato sindaco per il centrodestra Enrico Michetti – a partire dalla amministrazione comunale, devono essere per i cittadini un vero punto di riferimento ed offrire quel supporto fondamentale per risollevare la città. Servono risposte concrete – spiega ancora Michetti – una visione di Roma per rialzarci insieme e dare alla Capitale quel futuro e quella prospettiva di rilancio che merita e che meritano i romani”. Non solo notizie negative, però, per Roma e più in generale per l’economia italiana. Come ricorda Unindustria, infatti, “fortunatamente, come abbiamo visto, i dati della pandemia sono sicuramente in miglioramento grazie all’avanzamento, in particolare nella nostra Regione (Lazio, ndr), del piano vaccinale. I segnali della economia sono positivi a livello nazionale già dal primo trimestre e ci sono segni + sulla ripresa”. Anche nel secondo, nel terzo e nel quarto trimestre, è previsto un aumento del Pil del 4/5%. Anche nella nostra Regione abbiamo dei dati positivi. Nel Lazio, infatti, abbiamo un segnale importante perl’esportazione con un tasso di crescita del 12,4%. Angelo Camilli, presidente di Unindustria Lazio, intervistato al tgr Lazio, in merito all’andamento dell’economia regionale, ha poi spiegato: “Noi i primi a lanciare la candidatura di Roma per Expo2030? I grandi eventi hanno sempre rappresentato, in tutte le grandi città, a livello internazionale, un’occasione di grande rilancio eprogettualità”. Lo abbiamo visto “con l’Expo di Milano che è stata per la città una importante opportunità. Essendoci anche il Giubileo del 2025, crediamo che questi due grandi eventi possano rappresentare un forte traino per la nostra Città e perla nostra Regione”.

Marco Montini