Categorie
Attualità Tutela dei cittadini

Vaccino: rimedio salvavita o bene economico?

“Ormai è noto a tutti il sistema adottato per la acquisizione dei vaccini sul mercato internazionale. Si dice che alcuni Paesi abbiano contrattato il prezzo con le multinazionali, offrendo di più di altri che magari avevano già sottoscritto contratti con la stessa azienda e si sarebbero visti ‘sfilare’ le dosi dal miglior offerente”.Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che insiste: “alcuni illuminati giornalisti hanno ben descritto tale disdicevole andazzo e bene ha fatto il premier Draghi ad alzare la voce in sede internazionale”. Il presidente si interroga poi sulle clausole contrattuali: “non vorremo che, considerata la segretezza degli accordi, gli stessi siano stati con leggerezza ignorati in alcune parti, specie quelle che attengono alle date di consegna. Le cose sono due – attacca ancora Maritato – o in sede contrattuale non sono state indicate quantità, date di consegna ed eventuali penali atte a sconsigliare azzardate manovre di mercato, oppure i quantitativi destinati al nostro Paese potrebbero essere stati ‘dirottati’ al miglior offerente. Il solo pensiero fa rabbrividire ma allora si dovrebbe esigere la ‘desecretazione’ delle clausole contrattuali”, chiosa il presidente.

Roma, 26 febbraio 2021

Categorie
Attualità

ROMA, PALOZZI-ABBRUZZESE: “SABATO BANCHETTI DI “CAMBIAMO” IN TUTTI I MUNICIPI”

“Continuano le iniziative di radicamento sul territorio da parte di Cambiamo con Toti. In occasione della recente apertura della nuova campagna per il tesseramento 2021 del partito, guidato dal presidente Toti, oltre alle adesioni on line attraverso il sito internet dedicato, stiamo preparando alcuni incontri e appuntamenti a Roma, dove già da sabato 27 febbraio saremo presenti in tutti i municipi.Questo weekend, infatti, è il primo di un calendario di date che nelle prossime settimane toccherà non solamente il territorio capitolino ma, più in generale, anche numerosi comuni della regione Lazio. Stiamo crescendo nei consensi e nella partecipazione, per questa ragione abbiamo deciso di aumentare il nostro impegno e il nostro radicamento, partendo da una città simbolo come Roma, che proprio nei prossimi mesi rinnoverà il mandato amministrativo, dando l’opportunità alla comunità di scegliere una amministrazione finalmente stabile e forte, a differenza dell’attuale Campidoglio grillino che sta gettando nel baratro amministrativo ed economico l’Urbe Eterna. Sabato 27 febbraio, dunque, dalle ore 10 alle ore 13, nel rigoroso rispetto di tutte le norme anti Covid e delle regole di distanziamento sociale, saremo presenti con banchetti nelle strade dei 15 municipi di Roma per parlare con i cittadini del nostro percorso politico, fatto di ascolto e vicinanza, e delle proposte di “Cambiamo” per rilanciare Roma: dall’ambiente al trasporto pubblico, passando per il decoro urbano e i temi legati alla vivibilità quotidiana”. 

Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio e responsabile nazionale “Organizzazione” di Cambiamo con Toti, Adriano Palozzi, e il responsabile del comitato promotore Cambiamo Lazio, Mario Abbruzzese. 

BANCHETTI “CAMBIAMO” A ROMA, DOVE TROVARLI:  

sabato 27 febbraio, ore 10-13 

I MUNICIPIO: LARGO DI TORRE ARGENTINA angolo C.so Vittorio 

II MUNICIPIO: PIAZZA UNGHERIA 

III MUNICIPIO: VIALE JONIO angolo Via Scarpanto 

IV MUNICIPIO: VIA DI PIETRALATA di fronte METRO B 

V MUNICIPIO: PIAZZA DE CUPIS 

VI MUNICIPIO: VIA DON PRIMO MAZZOLARI adiacente C.C. LE TORRI 

VII MUNICIPIO: PIAZZA RE DI ROMA 

VIII MUNICIPIO: VIA GASPARE GOZZI di fronte METRO stazione. SAN PAOLO 

IX MUNICIPIO: VIA PICO DELLA MIRANDOLA entrata mercato 

X MUNICIPIO: PIAZZA DEI RAVENNATI- Pontile 

XI MUNICIPIO: VIA DELLA MAGLIANA angolo Via dell’Impruneta 

XII MUNICIPIO: PIAZZA SAN GIOVANNI DI DIO  

XIII MUNICIPIO: PIAZZA ORMEA 

XIV MUNICIPIO: VIA MATTIA BATTISTINI di fronte METRO A 

XV MUNICIPIO: PONTE MILVIO 

Categorie
Attualità

Droga e cellulari a Salerno:blitz del NIC

Il personale del Nucleo Investigativo Centrale della polizia penitenziaria (N.I.C.), unitamente al personale delle squadre mobili di Firenze, Napoli, Cosenza e Roma, con l’ausilio dei reparti prevenzione crimine unità cinofile, il supporto aereo della polizia di Stato del personale della sezione già organizzata della squadra mobile di Salerno, hanno eseguito nelle province di Salerno, Napoli, Firenze e Cosenza un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal  G.i.p su richiesta della D.D.A. di Salerno.L’ordinanza è stata emessa nei confronti di 47 persone a vario titolo. I fatti risalenti all’attività di indagine del 2019 della squadra mobile di Salerno, con la direzione della Procura della Repubblica, hanno posto in evidenza la presenza di illeciti introdotti all’interno del carcere di Salerno; apparecchiature di cellulari oltre che stupefacenti. All’emergere dell’allarmante quadro di una diffusa attività criminosa posta in essere dagli stessi detenuti all’interno del carcere, si sono avviate le indagini dove sarebbe emerso che il principale indagato, vertice di questa organizzazione, sarebbe il detenuto Cuomo Michele che, all’interno dello stesso Istituto di reclusione, avrebbe portato avanti il commercio di stupefacenti.

Indagini anche sulla presunta esistenza di un’altra associazione capeggiata da tale Albergatore Luigi. Il modus operandi del traffico di stupefacenti era articolato con vere e proprie piazze di spaccio all’interno della struttura carceraria di Salerno, con addetti alla detenzione, addetti alle celle e addirittura delle sentinelle. Altresì è stata accertata una ricca rete di telefonini e fiancheggiatori utilizzati per impartire direttive agli affiliati dei clan. Oltre 1kg di sostanze stupefacenti, tra le quali   cocaina, hashish ecc, sono stati sequestri  in diverse dozzine di dosi, nonché più di 30 telefoni cellulari e circa 22 Sim card attive.

All’esecuzione delle ordinanze, coordinati dal Nucleo Investigativo Centrale, hanno partecipato anche i dipendenti Nuclei Regionali di Roma, Bari, Napoli e Firenze. Un importante risultato portato ormai da un Nucleo sempre più preparato e sempre più all’avanguardia, quello della polizia penitenziaria che sta dando grandi soddisfazioni alla nazione per un futuro sempre più proiettato a una spietata lotta al crimine.

Categorie
Attualità

Regione Lazio: tasse elevate servizi carenti

“Regione Lazio: si è esultato a lungo, nel 2020 per l’uscita dal commissariamento con l’azzeramento del deficit. Purtroppo a questo evento non ha fatto seguito la promessa riduzione della tassazione, tra le più alte d’Italia, né risulta siano stati investiti i risparmi in assistenza domiciliare o territoriale”.

Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato, che spiega: “sebbene le casse regionali non siano più in sofferenza, come sono state per più di un decennio, il bilancio della Pisana non impedirà all’Irpef di mantenersi fino a tutto il 2021 con la percentuale più alta di tutte le regioni d’Italia. Si parla di aliquote pari all’1,73% per i redditi sino a 15mila euro, 2,73% per i redditi tra 15mila e 28mila euro, 2,93% tra 28mila e 55mila euro, 3,23% tra 55mila e 75mila euro e non ultimo a 3,33% oltre i 75mila euro. Nella media della pressione, tali aliquote si attestano tra le più alte. Per questo risultano contraddittorie le parole riportate dal notiziario sul sito istituzionale del Lazio secondo il quale, con l’uscita dal commissariamento ci sarebbero stati grandi benefici per i cittadini, sia in termini di riduzione delle aliquote, sia in termini di investimenti nella sanità. Anzi – attacca ancora Maritato – non basta un piccolo ritocco dell’Irap, tra l’altro per poche categorie economiche colpite dalla pandemia, per cantare vittoria. Permane la penuria di servizi sanitari, così come rimangono chiusi storici ospedali, che avrebbero favorito assistenza e cure in tempo di pandemia”, chiosa il presidente.

Categorie
Attualità Tutela dei cittadini

Case della Salute, chi le ha viste?

“Dovevano essere 48 nel 2015. A inizio 2021 ne abbiamo 22, ma a Roma sono soltanto 7, inclusa quella di Ostia”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che spiega: “le Case della salute, su cui la Regione Lazio aveva puntato quale rilancio della sanità territoriale, faticano a imporsi su tutto il territorio cittadino.Se ne parla dal 2013, sono stati emanati diversi atti regionali, almeno uno ogni anno fino al 2016, contenenti linee guida, regolamenti, requisiti minimi autorizzativi, percorsi attuativi e chi più ne ha ne metta ma il progetto stenta a decollare. Maggiore fortuna hanno nelle province – chiarisce Maritato – in cui vengono a sostituire servizi soppressi ma nella Capitale, che soffre di sovraffollamento nei reparti ospedalieri, primo il pronto soccorso, sarebbe salutare poter snellire i numerosi accessi nei reparti di emergenza”. Previste nella misura di una per ogni distretto sanitario territoriale delle Asl, nella capitale sono soltanto la metà di quanto preventivato, ovvero su 12 distretti ne contiamo 6 più una a Ostia, non proprio vicinissima alla Capitale. “Considerata la ‘mission’ della Casa della Salute, che si connota come presidio atto a prendere in carico le fragilità e le cronicità – incalza Maritato – crediamo ci voglia un forte impulso da parte della Regione Lazio, per potenziare queste strutture. Le difficoltà in cui si trovano gli ospedali romani, accentuate dalla pandemia da Covid-19, debbono essere superate affiancando con la massima urgenza strutture in appoggio. Sarebbero preziose, a regime, nelle operazioni vaccinali di massa”, chiosa il presidente.

Categorie
Attualità Musica News

La RM PRODUCTION giovedì 25 dalle 21.00: 4 chiacchiere da bar

La RM PRODUCTION giovedì 25 dalle 21.00 con  4 chiacchiere da bar.
Puntata speciale dedicata al più grande paroliere ed autore televisivo italiano che in questi giorni ci ha lasciato, Luigi Albertelli .Ha scritto centinaia di successi della canzone italiana, firmò brani di Mina, di Mia Martini, Drupi,Equipe84,dei Ricchi e Poveri e di Iva Zanicchi, compose anche la mitica sigla di “Ufo Robot”.

In studio a ricordarlo ci sarà il Maestro  Vince Tempera  amico di vita di Albertelli: la puntata sarà animata dall’intervento di molti ospiti che interverranno per ricordarlo. Non  poteva mancare lei, la bellissima  Tania Furia,  allieva e ultima produzione di Luigi Albertelli. Cosa dire!?! Sarà uno speciale pieno di emozioni, in studio oltre a Isabel  ci sarà anche il regista Flavio Zinni. Cosa possiamo aggiungere ancora? La RM PRODUCTION è sinonimo di qualità:  un’agenzia nata da poco ma che si è messa sempre a  disposizione per il mondo dello spettacolo in generale. Perché come dice Isabel la musica è vita e lei lo ha dimostrato in questo periodo duro e difficile per tutti. Quindi giovedì 25 febbraio dalle 21.00 su tutto il WEB e sui canali TV  BOM CHANNEL canale 68 del digitale terrestre e su 5068 SKY.

Categorie
Attualità Tutela dei cittadini

Morte Attanasio e scorta: cordoglio alle famiglie

“Abbiamo appreso con costernazione la notizia della morte dell’ambasciatore Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci e dell’autista Mustapha Milambo. Uomini in missione di pace, per cui esprimiamo il nostro commosso pensiero, che va in primo luogo alle loro famiglie”.

Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che aggiunge: “Ė un episodio gravissimo per il nostro Paese, che ci coglie in un momento di particolare fragilità, a cui dobbiamo però rispondere con la massima fermezza. Vittorio e i suoi collaboratori – insiste il presidente – rappresentano l’Italia migliore, un Paese vicino alla parte più martoriata del mondo, persone che non si risparmiano per portare il loro conforto. Erano in missione di pace, invitati dal Pam ‘Programma alimentare mondiale’, senza alcuna protezione da vili attentati. Per questo, le oscure circostanze di tale scriteriato atto debbono essere immediatamente chiarite. La nostra associazione, oltre a essere vicina alle famiglie, si schiera accanto all’Arma dei Carabinieri e chiede che tutte le forze politiche si mobilitino perché venga fatta luce al più preso sulle insolite modalità dell’assalto e delle feroci esecuzioni e – insiste ancora il presidente – soprattutto perché le nostre missioni di pace all’estero siano tutelate e i rappresentanti dell’Italia siano salvaguardati in ogni attività intrapresa in Paesi ancora martoriati da guerre dimenticate e da lotte tra bande”. 

Categorie
Attualità

L’ALLEANZA Noi e i nostri figli: dalla guerra tra i mondi al patto per crescere di Giovanni Floris (Solferino, 2020, pag. 240)

GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2021 – ORE 16.00

In diretta sui canali Facebook e Youtube di Università eCampus

https://www.facebook.com/unieCampus/
https://www.youtube.com/user/UniversitaeCampus

L’Università degli Studi eCampus ospita giovedì 25 febbraio 2021, alle ore 16.00 – all’interno della propria rassegna editoriale on line – la presentazione del libro “L’ALLEANZA – Noi e i nostri figli: dalla guerra tra i mondi al patto per crescere” di Giovanni Floris (Solferino, 2020, pag. 240).

Una conversazione online tra il giornalista televisivo e l’economista e docente eCampus, Sabrina Bonomi, sull’ultima inchiesta di Giovanni Floris, che tra analisi e testimonianze, aneddoti e interviste, opinioni di esperti e discussioni con i ragazzi, ci consegna il ritratto di gruppo di una generazione fluida, incerta, curiosa, di cui indaga con sensibilità le paure e le promesse. Racconta i nostri figli, mette a fuoco i motivi per cui abbiamo smesso di farli e per cui oggi fatichiamo a capirli, traccia una cronaca della nostra convivenza. Che a volte sembra una guerra tra i mondi ma che contiene la possibilità di una nuova e salvifica alleanza.

Un gruppo di adolescenti è radunato in cima a una discesa, su un tratto chiuso della tangenziale di Roma. Hanno dei carrelli rubati al supermercato: in due salgono e si lanciano, giù per la strada. Sembra un grottesco remake di Gioventù bruciata e invece no: domani gli stessi ragazzi andranno a prestare assistenza agli anziani o a manifestare per salvare il pianeta. Chi sono davvero, cosa pensano, cosa sognano e qual è la relazione che abbiamo costruito con loro? In quali modi stiamo provvedendo al loro futuro e in quali, al contrario, lo stiamo boicottando, troppo occupati a calcolare le nostre agognate pensioni? Li abbiamo raccontati come bamboccioni o eroi, «gretini» o geni incompresi. Ma sono, molto più semplicemente, il domani: diversi da noi come noi eravamo diversi dai nostri padri. Consegnare loro le redini del mondo non è solo necessario, è inevitabile. Ed è un compito che abbiamo rimandato troppo a lungo.

GIOVANNI FLORIS

Giornalista italiano. È noto al grande pubblico per la conduzione del talk-show Ballarò, dopo il quale è diventato autore di Dimartedì su La7. Superata la prova di idoneità professionale, fu assunto dal Giornale Radio Rai nel 1996, dove fu inviato e conduttore. In particolare, si trovava a New York all’epoca dei fatti dell’11 settembre 2001.

Dopo quella esperienza, fu nominato corrispondente per la RAI dagli USA, con sede a New York, dove si trasferì. Dopo un anno, nel 2002, divenne conduttore del nuovo talk-show Ballarò, che lo ha portato alla notorietà.

È vincitore di numerosi premi tra cui Saint-Vincent, Premiolino, Flaiano, Guidarello e Elsa Morante.

Tra le pubblicazioni per Rizzoli si ricordano: Monopoli (2005), Risiko (2006), Mal di merito (2007),  La fabbrica degli ignoranti (2008), Separati in patria. Nord contro Sud: perché l’Italia è sempre più divisa (2009), Zona retrocessione. Perché l’Italia rischia di finire in serie B (2010), Decapitati. Perché abbiamo la classe dirigente che non ci meritiamo (2011), L’invisibile (2019). Per Feltrinelli Il confine di Bonetti (2008) e La prima regola degli Shardana (2016), con il quale ha vinto il Premio Internazionale Capalbio Piazza Magenta 2016 – Sezione Letteratura e giornalismo televisivo.

SABRINA BONOMI

Economista e docente eCampus. Laureata in Economia Aziendale presso l’Università Bocconi di Milano, si è occupata per sedici anni di consulenza gestionale e formazione nelle PMI. Per 6 anni è stata responsabile dell’Ufficio progetti delle Acli provinciali di Verona per cui ha studiato e realizzato progetti sociali, alcuni adottati anche per il servizio civile nazionale. Consulente, soprattutto in percorsi di accompagnamento nei passaggi generazionali, formatrice in vari enti, compresa l’Accademia di Belle Arti di Verona e la Fondazione Università di Mantova. Ricercatrice e docente di Organizzazione Aziendale.

Le sue aree di ricerca riguardano principalmente le relazioni interne ed esterne all’organizzazione nelle due prospettive dell’economia civile e dei sistemi informativi, in particolare: network collaborativi tra organizzazioni per il bene comune, l’innovazione sociale, il contrasto allo spreco; il management del cambiamento organizzativo soprattutto nel settore della sanità. Inoltre, si occupa dello Human resources management: il lavoro nelle organizzazioni; i beni relazionali, la reciprocità e la gestione del team; il benessere organizzativo e la centralità della persona; la gestione dei passaggi generazionali.

L’Università eCampus è un Ateneo che, attraverso una didattica e-learning, propone 56 indirizzi di studio e numerosi master altamente professionalizzanti. Tra i principali obiettivi, la c.d. “Terza Missione”, l’insieme cioè di tutte quelle attività con le quali l’Università, oltre a fare Alta formazione e Ricerca, entra in contatto con il contesto socio-economico attraverso il trasferimento e la valorizzazione delle conoscenze. Ciò sin dalla sua istituzione (con Decreto del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca  del  30 gennaio 2006) e  grazie alla presenza capillare con proprie sedi  in tutte le principali città d’Italia.

Info all’indirizzo www.uniecampus.it

Per informazioni:

eventiecampus@uniecampus.it

Categorie
Attualità Tutela dei cittadini

Tessera sanitaria, strumento da potenziare

“Ci ha molto colpito l’intervento del presidente del Consiglio Draghi, nel punto in cui invocava il ‘ridisegno della sanità territoriale’ e il potenziamento della telemedicina, quali strumenti di progresso sanitario”.Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che spiega: “tali auspicabili obiettivi sono strettamente legati alla possibilità di un uso estensivo della tessera sanitaria, oggi confinata a poche, ininfluenti funzioni. I rappresentanti dei governi nazionale e regionale – continua il presidente – sanno che non basta utilizzarla in farmacia o per altre secondarie occasioni ma per più importanti applicazioni. Nella tessera c’è un microchip, per il quale lo Stato ha già speso e sta spendendo tanto denaro, in cui potrebbe essere inserita la storia sanitaria individuale con anamnesi, cure, ricoveri, allergie e altro. Ci chiediamo quanto tempo ancora si impiegherà per connettere, mettere a regime i dati dispersi e frammentati nella rete e renderli idonei a tutelare la nostra salute, riducendo costi e disagi”. Il presidente fa un esempio concreto: “pensiamo al rinnovo dell’esenzione dal ticket per età e reddito che si deve fare ‘in presenza’ ogni anno presso le Asl comunali con file, disagi, attese, contrattempi – insiste Maritato – e valutiamo quanto sarebbe opportuno provvedere semplicemente usando la carta, oggi che tutti i dati fiscali e sanitari sono informatizzati in immensi data base. Perché la Regione Lazio, così attenta ai progressi della tecnologia non si impegna in tal senso?”.

Roma, 22 febbraio 2021

Categorie
Attualità Calcio a 5 Sport

Buona la prima per l’Under 19 giallorossa.

Buona la prima per l’Under 19 giallorossa. I ragazzi di mister Di Vittorio battono la Cioli Ariccia per 4-2 con un’ottima prestazione di squadra. Una rosa quasi completamente rinnovata, tanti giovani ragazzi alla prima esperienza nel Nazionale. Una prova convincente per tutti che portano subito a casa 3 punti contro la forte formazione della Cioli Ariccia.

⚽️

 La gara – Parte subito forte la Roma C5 che già nella prima azione arriva quasi alla rete con Colletta. Sempre Colletta, grande protagonista della prima giornata, a 6 minuti prova la conclusione di poco al lato. Finalmente arriva la prima rete della Roma C5, la forte conclusione di Colletta colpisce entrambe i pali e si insacca alle spalle del portiere ospite che nulla poteva su questa splendida conclusione. Ci prova la Cioli Ariccia a rispondere ai giallorossi ma l’estremo difensore, il capitano Rodriguez, con grande sicurezza, si oppone ai vani tentativi. Prima della conclusione della prima frazione di gioco, Colletta regala una bellissima perla per la rete del 2-0: sombrero e conclusione all’angolo basso.Nel secondo tempo la trama non cambia: la Cioli Ariccia accorcia le distanze con la rete del 2-1 ma poco dopo è Lavrendi a sorprendere la retroguardia ospite e a segnare la rete del 3-1. Con il portieri di movimento la Cioli trova la rete del 3-2 ma ancora una volta, Colletta, segna su tiro libero per il 4-2 finale.

💪

 Appuntamento a Domenica prossima per la seconda giornata di campionato, in casa del Lido di Ostia.